Archivi tag: nearfield monitor stands

Ordine?

Il blog ha bisogno di qualche sistemata: visto che WordPress non permette di avere gli articoli su pagine differenti, ma permette di avere solo una pagina principale con i post e le altre “fisse”, ecco: piano piano sposterò gli pseudo-tutorials “fai-da-te” in pagine apposite, sotto il menù DIY, e così sarà per tutto quello che potrà essere utile avere a portata di click, senza bisogno di navigare nell’archivio…

Presto un mini-tutorial sul primo Skyline Diffuser, appena finito di assemblare…

Annunci

…andando avanti…

…con la costruzione degli stand per sostenere le casse Genelec 1030A, si cominciano a vedere i primi risultati.
Ma anche i primi problemi inattesi…
Per cominciare: le tavole che ho riciclato m’hanno obbligato a cambiare, anche se di poco, le misure degli stands. Poco male.
Però le stesse tavole, essendo rimanenze di altri lavori, sono anche seconda ( o terza…) scelta: una è ammaccata da una parte, un’altra è tutta sforacchiata, e via così…
Mentre ragionavo sul sistema migliore per rifinirle, se con stucco e vernice o rivestendole di stoffa, ho avuto l’idea più semplice ( e pigra…): ci butterò sù un drappo, a coprirle…

Altro problema: avevo previsto di riempirle con un paio di sacchi di sabbia ognuna, il che le avrebbe portate a pesare fra i sessanta e i settanta kg, ma sorpresa! Con 50 kg di sabbia ne ho riempita una a metà!…

È sabato, devo girare un po’, ma alla fine trovo dove prendere altri 100 kg di sabbia e finisco di riempirle, già messe in posizione ( 100 kg sono tanti da spostare…).

Ecco un foto-diario della giornata…

let's begin

Quasi pronta...

primo stand

pronta per essere riempita

100 kg di sabbia

Prima di chiudere tutto, però, conviene asciugare il più possibile la sabbia, e allora vai con il deumidificatore….

Fra gli stands, il deumidificatore


lavori in corso…

I lavori a studio da qualche parte devono cominciare, e così inizio dai monitors.
Una delle critiche che mi hanno fatto guardando il mio render 3D è sulla scelta di utilizzare una libreria metallica Ikea leggera: la struttura entra in vibrazione anche a basso volume d’ascolto, e trasmette facilmente la vibrazione al pavimento.
L’idea iniziale era di rendere la libreria più pesante, ma essendo piuttosto delicata l’aumento del peso ( l’idea era di riempirne la struttura delle zampe con sabbia) l’avrebbe resa anche meno stabile. Senza contare che comunque la differenza di peso sarebbe stata irrisoria…

Ho allora deciso di riciclare delle tavole di legno che ancora ho da parte, avanzi di lavori già fatti, ma stavolta ho prima realizzato il render 3D per avere un’idea precisa dell’aspetto che avrà…

sostegno per i monitors Genelec 1030A

Le maniglie serviranno per spostarli: fra legno multistrato da 15mm e la sabbia con la quale le riempirò ( per aumentarne la massa ed impedire che entrino in risonanza) peseranno una settantina di kg l’una!…


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: