Mid-range traps

Altre trappole acustiche, questa volta più leggere e sottili, con un singolo foglio di materiale fonoassorbente ( il Vital di cellulosa già utilizzato in altri lavori), una cornice molto semplice di legno di abete, fissata con la spillatrice e irrobustita con il nastro rinforzato.
A finire cotone 100%, sempre Ikea, fissato con la colla a caldo.
Essendo più piccole, leggere e maneggevoli, ci ho aggiunto un gancio per poterle appenderle alle aste microfoniche così da poterle usare come pannelli divisori mentre registro.
Al momento di missare, con lo stesso gancio, vengono appese alle pareti nella posizione più adatta.

Ecco qualche foto…

Legno, cotone, spillatrice e nastro

spillando la cornice

close up cornice

la cornice della trappola

trappola spillata

close up trappola

trappola finita

preaparazione gancio

il gancio montato

gancio bloccato

rivestimento in cotone 100%

chiusura rivestimento

le quattro trappole finite

E infine un sostegno alternativo, meno stabile, ma anche meno ingombrante delle aste microfoniche: un porta-coperchi Ikea…

il "sostegno" portatile

trappola e sostegno in verticale

...e in orizzontale


8 responses to “Mid-range traps

  • Rosario

    Ciao, ho trovato il tuo tutorial molto interessante, ho l’esigenza di realizzare dei pannelli mobili per poterli usare per delle registrazioni vocali (premetto che non si tratta di uno studio di registrazione professionale ma di un utilizzo per home recording), inizialmente avevo pensato di creare una struttura con dei pannelli di compensato su cui attaccarci i fonoassorbenti piramidali ma sto notando sempre più spesso l’utilizzo di pannelli costruiti o con lana di roccia o come li ha costruiti tu, ora la domanda è ma questi pannelli funzionano a eliminare le frequenze presenti un in una stanza?
    Invece dei pannelli in fibra di cellulosa posso adoperare anche il polistirene estruso?
    Ultima domanda quanto misurano i pannelli che hai costruito?
    Grazie, spero mi possa aiutare.

  • trafficarte

    Comincio dalla fine: i pannelli che vedi nel post sono delle stesse dimensioni standard del materiale utilizzato, ossia 120 X 60 cm.
    Il materiale adatto per quello che serve a te deve essere “elastico”, mentre il polistirene è rigido.
    Non fare l’errore, molto comune, di confondere il materiale adatto *esclusivamente* per l’isolamento termico con quello adatto anche per l’isolamento/trattamento acustico.
    La lana di roccia è il materiale migliore per il rapporto efficacia/prezzo, ma richiede un po’ di attenzioni in più nel maneggiarla, essendo urticante.
    Il materiale di cellulosa che ho usato io purtroppo è diventato di difficile reperibilità per via di un incendio nell’unica fabbrica che lo produceva…
    Per delle semplici registrazioni vocali è possibile comunque usare anche il piramidale, creando dei pannelli mobili da tenere molto vicini al microfono, così da evitare le riflessioni delle pareti non trattate della stanza.
    Se servono altre dritte basta chiedere…🙂

    • Rosario

      Si lo so che bisogna fare attenzione su come maneggiare la lana di roccia alcuni amici mi consigliavano di comprare quella atossica il problema è che l’ho trovata da Leroy Marlin i fogli si vendono sfusi ma non so se sia tossica o atossica, per quanto riguarda la cellulosa purtroppo è come dici tu non sono riuscito a reperirla.
      Ma tra il piramidale e la lana di roccia cosa opteresti?
      Grazie per i preziosi consigli.

      • Rosario

        Giusto una curiosità, ma se facessi una intelaiatura con una cornice in legno tipo la tua e ci mettessi all’interno il polistirene espanso su cui applicarci sopra il fonoassorbente piramidale è cosa buona e giusta?
        Grazie ancora per le tue dritte. ^_^

  • trafficarte

    La lana di roccia è meglio, fa anche da isolante e da trappola acustica, ma richiede un rivestimento per impedire che “spolveri”. L’idea del polistirene+piramidale può funzionare come sistema “volante” con il quale isolare il microfono. Meglio ancora sarebbe utilizzare, al posto del polistirene, dei pannelli molto densi di poliuretano (lo stesso materiale del piramidale, per intenderci) al quale applicare il piramidale. Più leggero e più efficace: il polistirene non ha alcuna efficacia ai fini dell’isolamento acustico.

    • Rosario

      Grazie per la tua disponibilità ma ancora non sono riuscito ad arrivare ad una conclusione. Ma se nel caso adoperassi la lana di roccia con quale materiale la dovrei rivestire per stare tranquillo per la salute? Quale consiglio mi dai tra le due opzioni, lana o piramidale? Grazie ancora.

  • trafficarte

    Io ho utilizzato, per la lana di roccia, del “tessuto-non-tessuto” che crea una barriera alle fibre di lana. Quello che ho utilizzato io l’ho preso dallo stesso fornitore dove ho preso il resto del materiale ed è per utilizzi stradali: viene steso sullo sterrato ai lati delle autostrade per impedire alla terra di scivolare sulla carreggiata.
    Non è gran che, ed è piuttosto costoso, ma non avevo tempo per andare a cercare altrove, probabilmente è possibile trovarne di più adatto.
    Ho poi rivestito tutto con la stoffa che vedi, cotone preso da Ikea, il più economico che avevano…
    I pannelli con la lana di roccia sono più efficaci, ma più ingombranti e laboriosi da costruire, dei pannelli (di legno o altro materiale abbastanza rigido) con su del piramidale possono essere sufficienti per isolare un microfono dalle riflessioni delle pareti.
    Non bastano per fare una vera correzione acustica, però…

  • Rosario

    Ti ringrazio credo che opterò per una questione di semplicità per il piramidale, sei stato tanto gentile per tutti i consigli che mi hai dato.
    Se nel caso avrò bisogno di altre informazioni spero di poterti disturbare.
    Ciao e Buon Natale!!! ^_^

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: