Archivi categoria: novità

il migliore affare…

…del mese si rivela meno immediato di quanto speravo.
Al microfono comprato tempo fa al mercatino di Porta Portese, un Neumann valvolare KM56, ho aggiunto un alimentatore nuovo di zecca preso in Germania e il relativo cavo dedicato. Altri 300,00€…

Purtroppo, come temevo, il microfono non ha praticamente segnale in uscita: tenendo il preamplificatore della scheda audio “a manetta” e facendo mooolto rumore davanti al microfono riesco a registrare qualcosa.
A -92 dB, però…

Aumentando digitalmente il volume ovviamente esce fuori un soffio da tormenta invernale, e sperso lì in mezzo si sente il suono che in realtà cercavo di registrare…

A giorni cercherò di far valutare ad un tecnico se sia possibile fare qualcosa: forse la valvola ( rarissima, costosa, quasi introvabile, una Telefunken AC701-k) s’è esaurita ( il microfono ha “163” come numero di serie, quindi ha più di cinquant’anni…), forse la capsula s’è danneggiata ( sempre costoso come lavoro, ma più abbordabile).

Nel caso valga la pena lo mando direttamente a Neumann, lo faccio riparare e poi vàluto: m’hanno già offerto parecchi soldi per averlo, dagli Stati Uniti, dall’Australia…


Il migliore affare del mese…

…o il più elegante e costoso fermacarte mai acquistato…
Dopo molti anni ho trovato il tempo e la fantasia di fare un giro per Porta Portese, il più famoso mercato dell’usato di Roma.
Ricordavo di averci visto, molti anni fa, parecchia roba interessante, con una gran quantità di robivecchi pronti a sfilarti i soldi per qualche “sòla”, ma anche con molti tesori nascosti fra le carabattole…
Non è più così, la maggior parte dei banchi ormai sono di abiti usati come tutti gli altri mercati rionali che ci sono ogni settimana ovunque.
Ma dopo un paio d’ore a girovagare fra spintoni e sbuffate di sigaro, ho incrociato un banco, apparentemente il solito banco di modernariato di nessun valore.

In un angolo però c’erano una dozzina di microfoni anni ’50, quasi tutti molto malandati, con inquietanti ammaccature sulla capsula, collegamenti strappati, parti tenute assieme dal nastro adesivo.
Tutti molto appariscenti ( “è una collezione che ho acquistato da poco!”, dice il venditore…), alcuni con anche il sostegno originale, in bakelite.
Tutti, tranne uno, il più economico.
Non mi convince, mi sembra costi troppo poco. È quello tenuto meglio, solo qualche graffio. Chiedo se è un dinamico o un condensatore.
“Non so di cosa parli!” mi risponde il proprietario.
Sono dubbioso, ma in fondo sono lì per cercare occasioni interessanti proprio con i microfoni, e chiedo il prezzo…
Visto che ci sono, tiro un po’, per vedere se casomai…

“Sessanta euro, ok?”.

Mi sembra un buon prezzo, per un Neumann KM56 valvolare del 1956…

il primo Neumann, un valvolare del '56


Vintage Galore

Nel tempo ho acquistato un po’ di microfoni vintage, a poco prezzo, non rarissimi, non particolarmente di classe, ma quando finalmente ho potuto testarne alcuni dei quali non trovavo il cavo adatto, ecco: sicuramente hanno personalità…
In prima linea, da sinistra:
Telefunken m811( anni ’60), Beyer Soundstar X1n ( anni ’70), Beyer M610 ( anni ’70) e poi
cinque Akg D125 ( anni ’70) e un versatilissimo Akg D1000E ( anni ’70)
La cosa più difficile è stato trovare dei cavi Tuchel da adattare al resto dello studio…


A Torino…

…da qualche ora per il Festival, leggo su Repubblica on-line…
http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2011/11/29/news/mussolini_horror-25762684/

Posted from WordPress for Android


Lo Studio…

… mi chiedono: ma alla fine, com’è venuto?

Ecco qualche foto di com’è adesso, anzi: com’era prima che scambiassi di posto fra il divano e il pianoforte a coda…

la postazione di lavoro vista dall'ingresso

L'ingresso

il Petrof 190 Mod.III


TorinoFilmFestival

M’arriva una mail…
Il documentario per il quale ho scritto la colonna sonora finalmente viene visto anche da un pubblico, e non solo da chi l’ha realizzato…

 

IL CORPO DEL DUCE (Fuori concorso – Festa Mobile)
Martedì 29 novembre ore 20.00 – Cinema Greenwich 2: Anticipata stampa
Mercoledì 30 novembre ore 20.00 – Cinema Massimo 3: Proiezione ufficiale
Giovedì 1 dicembre ore 14.30 – Cinema Massimo 3
Sabato 3 dicembre ore 9.45 – Cinema Massimo 3

Il tutto a Torino


Ordine?

Il blog ha bisogno di qualche sistemata: visto che WordPress non permette di avere gli articoli su pagine differenti, ma permette di avere solo una pagina principale con i post e le altre “fisse”, ecco: piano piano sposterò gli pseudo-tutorials “fai-da-te” in pagine apposite, sotto il menù DIY, e così sarà per tutto quello che potrà essere utile avere a portata di click, senza bisogno di navigare nell’archivio…

Presto un mini-tutorial sul primo Skyline Diffuser, appena finito di assemblare…


Loon Lake…

In famiglia siamo in molti ad occuparci di spettacolo, con alterne fortune.
Un mio fratello è regista e spesso lavoriamo assieme, sua moglie è attrice e adesso si sta cimentando nel suo primo lungometraggio, protagonista principale sua figlia, giovane attrice già piuttosto conosciuta…
Il film è a bassissimo costo, e così oggi mi sono ritrovato a fare il primo editing del materiale girato, e domani ancora. E poi ancora e ancora, temo…

Sul web c’è già un teaser, montato da altri, ma che rende l’idea sul materiale che occupa il mio MacBookPro in questi giorni…


Finally…

… il nuovo acquisto è arrivato, sano e salvo, nello studio.

Pulito a fondo, regolato la meccanica, pronto per essere accordato, appena s’è acclimatato.
Non vedo l’ora di registrarlo, con il suono che ha, con la sala fianlmente trattata a dovere, non vedo l’ora…

Il Petrof al suo posto...


nel frattempo…

…visto che ho preso una splendida Sony Hx9v, capace di far video HD, e che m’avanzava un po’ di tempo, mi sono costruito un mini dolly per filmare…


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: